Rafforzare i Processi naturali

Il principio del rispetto della Natura è basato sulla convinzione che è la consapevolezza a guidare tutti i processi della vita. Questa consapevolezza si allarga a tutto ciò che cresce. L’Agricoltura Naturale riconosce che le piante sono entità viventi.

Un seme viene piantato nella terra. Arriva la pioggia, il seme germoglia e mette radici. Il germe della consapevolezza comincia a crescere. La radice trae il proprio nutrimento e l’acqua dalla terra. Le foglie assorbono la luce del sole e, attraverso la fotosintesi, cambiano la materia inorganica in materia organica. Questo porta la crescita. Contemporaneamente, decine di milioni di microrganismi nel terreno contribuiscono a trasformare la materia organica in inorganica. Allo stato naturale, la terra è pura e contiene tutti gli elementi per la sana crescita delle piante. Alla fine la pianta fiorisce e, con l’aiuto dell’impollinazione degli insetti, porta il frutto che contiene la futura generazione di semi. All’interno di questo processo, qual è il ruolo della mano dell’uomo? Un eccessivo intervento da parte dell’uomo può bloccare e danneggiare le forze della natura, causando così ogni sorta di deviazioni. Al contrario, con la formazione di una collaborazione spirituale possiamo guidare, aiutare e migliorare la naturale produzione di cibo.

Una pianta cresce tra una miriade di relazioni: con le piante intorno, con le erbacce che la circondano, con gli insetti, gli uccelli, gli scoiattoli, i vermi di terra e le talpe. Tutti questi elementi formano l’ambiente naturale della pianta e la pianta risente delle interazioni con ognuno di loro. Inoltre, gli stagni, i fiumi, gli alberi, i boschi circostanti e le montagne, contribuiscono anch’essi all’ambiente naturale ed alla crescita della pianta. L’effetto del sole, della pioggia, del vento, delle stagioni che cambiano, le condizioni meteorologiche annuali ed il clima della regione, hanno tutti un ruolo nel determinare il ruolo di questa pianta nella Natura. L’energia ed il calore ricevuti dalle viscere della terra, come pure dal sole e da altri corpi planetari, ha anche un’influenza sulla sua crescita e composizione. Ugualmente importante è la sua relazione con il coltivatore. Secondo la filosofia dell’Agricoltura Naturale, le piante rispondono ai pensieri, alle emozioni ed alle azioni delle persone che le curano. Più il coltivatore è coscio delle interrelazioni nella Natura, più lui o lei è in grado di recitare una parte nel miglioramento dell’equilibrio e dell’armonia necessari per la sana vita della pianta.

 

Jyorei
agricoltura naturale
arte