Andare al di là delle tecniche agricole

Il fondamento dell’Agricoltura Naturale è quello di lavorare in armonia con l’ambiente naturale, a beneficio della pianta, per il benessere di coloro che mangiano il cibo ed in fine per l’intero ambiente. Uno degli scopi e degli impegni che gli agricoltori naturali prendono, è quello di portare benefici fisici, mentali e spirituali alla gente, aiutare coloro che hanno problemi di salute, come pure coloro che hanno problemi mentali o emotivi. Il consumo di cibo coltivato secondo i metodi dell’Agricoltura Naturale porta un equilibrio ai sistemi del corpo, cosa che, in ultima analisi, si riflette sul benessere di tutta la persona.

Perciò l’Agricoltura Naturale è ben più che una tecnica agricola. Accettarla significa cambiare il modo in cui pensiamo alla Natura; significa mettersi in relazione con il mondo naturale attraverso il cuore e non solo la testa e significa ascoltare, rispettare e rispondere, piuttosto che dettare, i bisogni della Natura. L’Agricoltura Naturale porta allo sviluppo di uno stile di vita che crea armonia dentro di se, con la propria comunità e con l’ambiente.

Attraverso la pratica dell’Agricoltura Naturale, i produttori ed i consumatori di cibo sviluppano una relazione unica, basata su un sistema di supporto fatto di apprezzamento e profonda gratitudine. Lo scambio di gratitudine nell’ambito di una comunità diviene un elemento chiave per il suo successo. I consumatori all’improvviso capiscono di avere un rapporto, attraverso l’agricoltore, con la terra, il seme ed il prodotto agricolo che ne consegue. Allo stesso modo, l’agricoltore, mentre lavora la terra, è cosciente del consumatore che in ultima analisi mangerà il prodotto agricolo. Questo processo di scambio crea un legame che beneficia tutti i componenti di questa catena. La relazione agricoltore/consumatore è un legame vitale che, laddove attivato, può portare ad un tipo di vita più sano, più genuino e consapevole, come pure ad una migliore comprensione e ad un maggiore apprezzamento della comunità.

Jyorei
agricoltura naturale
arte